08 Ott

Gravity, un film successo di incassi

Scritto da  Susy Caruso

Un film che ti trascina nel baratro dello spazio infinito sin dalle prime scene del trailer. Gravity, racconta la storia di una bella dottoressa Ryan Stone (interpretata da Sandra Bullock), una brillante scienziata, intenta a partecipare alla sua prima missione nello spazio. Con lei, c’è Matt Kovalsky (interpretato da George Cloony), un astronauta che invece è prossimo alla pensione. Per Matt è il suo ultimo volo, una missione come tante. Una passeggiata nello spazio che si trasforma però nel suo incubo peggiore: mentre i due stanno lavorando ad alcune riparazioni di una stazione orbitante, una pioggia di detriti li investe distruggendo il loro Shuttle e uccidendo l'equipaggio a bordo. I due sono soli e possono contare solo ed elusivamente sulle loro forze.

 

Ai due astronauti non resta che intraprendere una corsa in mezzo alla spazio per raggiungere un'altra stazione orbitante e riuscire a rientrare sulla Terra. I due astronauti sono costretti a vagare nell’oscurità, a fluttuare nell’infinito e a perdere, minuto dopo minuto, ogni possibilità di tornare a casa. Le speranze sono poche anche perché ormai l’ossigeno si va lentamente esaurendo. A Ryan e Matt non resta che addentrarsi nello spazio infinito alla ricerca di un appiglio e di qualcosa che possa riaccendere le speranze di salvezza. Al centro della pellicola firmata Alfonso Cuaròn, c’è L'essere umano: le sue debolezze, le sue difficoltà e l’istinto di sopravvivenza alla vita che è insito in lui anche qualora questa non abbia più niente di convincente e di bello da offrire.

 

 
 

 

 

Letto 2199 volte Ultima modifica il Martedì, 08 Ottobre 2013 16:58
Vota questo articolo
(1 Vota)