Se spesso sembrano essere per lo più adolescenti a guardare film o video porno in rete e non solo, la realtà è decisamente più complessa. Ragazzi fidanzati, padri di famiglia o anche uomini anziani in genere dedicano una piccola parte della loro giornata alla visione di sesso veicolato per lo più attraverso supporti multimediali.

 

I film o video porno sembrano essere davvero in grado di stimolare fantasie sessuali e di rendere reali, almeno in video, tutte quelle fantasie e trasgressioni che non sono presenti nei loro normali rapporti sessuali con mogli o fidanzate. Parliamo di un distacco da quelli che sono i classici tabù sul sesso che la società moralista in genere impone. Tuttavia, bisogna dapprima capire se guardare materiale pornografico rappresenti davvero una sorta di volontà di trasgredire o una vera e propria ossessione che rappresenta la base di un profondo disturbo sessuale.

 

Secondo una ricerca condotta da un gruppo di studiosi dell’Université de Picardie Jules Verne di Amiens, il maschio è spinto all’eccitazione sessuale dai neuroni specchio, ovvero da cellule nervose che si attivano quando due o più persone compiono un’azione, che è in questo caso sessuale, o quando il soggetto stesso lo metto in atto. Da questo studio si evince che la zona del cervello responsabile dell’eccitazione è il pars opercularis, nell’area di Broca, dove risiedono anche i neuroni a specchio.

 

Ci chiediamo spesso anche il perché un uomo che abbia una bella fidanzata si ecciti nel vedere un'altra donna, magari anche meno sexy della sua compagna. Per l'uomo si tratta di un meccanismo alla cui base c'è un meccanismo che conduce all’eccitamento determinato dal fatto di avere a portata di mano un corpo nuovo, da osservare senza però possedere e che rappresenta per questo un fatto eccitante e stimolante.

 

Se l'uomo è continuamente sottoposto a stimoli sessuali possono verificarsi due fenomeni: iper eccitazione e impotenza. Il problema, in entrambi i casi, in genere si pone sia per l'uomo ma anche per la partner proprio perché il maschio è scisso tra il rapporto reale e il bombardamento di immagini al limite dell'osceno. I ritmi frenetici del lavoro o anche del rapporto con il proprio partner, fa dimenticare al maschio l’importanza dei preliminari e lo scoprire il piacere fisico e mentale che scaturisce dal “viversi” il corpo dell’altra persona ma senza per questo accelerare i tempi. 

 

Insomma, amici maschietti, riscoprire il piacere di vivere la riscoperta del corpo della vostra donna. 

 

Ricorderemo un po' tutti la terrificante vicenda del mostro di Cleveland, Ariel Castro (tra l'altro suicidatosi in carcere), colui che ha tenuto segregate 3 donne, Michelle Knight, Amanda Berry e Gina DeJesus per 10 anni, tra angherie fisiche e schiavitù. Ebbene, una di queste donne, Michelle Knight, ha deciso di raccontare la sua storia in un'intervista concessa alla trasmissione "Dr. Phil" e che ha raccontato alcuni particolari raccapriccianti dell'orribile vicenda che l'ha vista, purtroppo, protagonista. "Mi teneva appesa a testa in giù, legata per i piedi come un pesce", ha raccontato Michelle.

 

La donna non ha omesso neppure dettagli inquietanti su quelli che sono stati gli abusi sessuali e fisici subiti. "C'erano soltanto le grida di noi tre, ma nessuno ci sentiva". Ricordiamo che le 3 donne sono scappate dalla casa del mostro di Cleveland, nello scorso mese maggio, grazie ad Amanda Berry che è riuscita ad aprire la porta e chiedere aiuto. Alla trasmissione condotta da Phil McGraw ha raccontato gli anni del suo calvario e di quando Castro le teneva la bocca chiusa con il nastro adesivo, oppure del fatto che fosse spesso incatenata al collo e costretta ad indossare un casco da motociclista, come anticipato dallo stesso conduttore. In una determinata occasione, la Knight è stata lasciata in queste condizioni per diversi giorni senza avere nemmeno la possibilità di sdraiarsi perché la catena era troppo corta. 

Di seguito, il video dell'intervista di Michelle Knight, miracolosamente sopravvissuta al mostro di Cleveland:

 

Una nuova frontiera si apre in materia di prevenzione in campo sessuale. Presto i maschietti, per proteggersi e proteggere il rispettivo partner da malattie sessualmente trasmissibili (o anche da gravidanze indesiderate) potrebbero avere una valida alternativa al tradizionale preservativo. Parliamo dei pantaloni preservativo. Arriva così Scroguard, una sorta di "scudo scrotale" che va a coprire tutta l'area genitale e che è stato sviluppato apposta per consentire del sesso sicuro da due imprenditori americani. 

 

 

 
Scroguard è stato realizzato in lattice, copre tutta la zona inguinale e riduce l'area di pelle che entra in contatto con le parti intime del partner. Ciò perché, secondo quanto dichiarato dai due imprenditori americani, anche in questo modo potrebbe avvenire il contagio delle infezioni che si trasmettono a livello sessuale (IST), poiché i normali preservativi che coprono il pene non vanno però a coprire e quindi proteggere l'intera zona pubica.
 
Per ora il prodotto non è stato però ancora ufficialmente approvato per la protezione dalle malattie sessualmente trasmissibili. Ecco il video:
 
 
 

 

Bella notizia che ci giunge proprio a pochi giorni da Natale. Rion, ragazzo di 20 anni con sindrome di Down, è stato ammesso al college e sta facendo sia commuovere che sorridere il web grazie ad un video, divenuto ormai virale. Lion è stato accettato al programma LIFE della Clemson University, realizzato apposta per persone con disabilità mentali e grazie al quale potrà proseguire i suoi studi. La gioia, come si vede dal video, è davvero tantissima e capace di commuoverci tutti.


Nelle immagini che scorrono, vediamo Rion che apre la lettera sebbene non sembri capire cosa inizialmente stia succedendo. Il padre gli legge la lettera e Rion sembra davvero sbigottito e incredulo. L'uomo, felice legge: "Loro hanno detto sì, tu cosa dici?". Rion, con un sorriso a dir poco solare risponde: "". 
 
Ecco il video che ha commosso il web:
 
 

 

 

Mulac Cosmetics ha finalmente lanciato i nuovi attesissimi lipstick della linea Wacky. Questi fantastici lipstick, dal finish opaco, sono stati realizzati in 12 colorazioni che comprendono tonalità delicate ma anche eccentriche e sono stati ralizzati con ingredienti naturali e mix di pigmenti puri. Mulac, presenta, dunque i seguenti rossetti: Skin, Mou, Wonka, Sorbet, Pretty Woman, Marilyn, Lily, Shock, Flamingo, Pulp, Guy, Hope.

Scopriamoli per finish:

 

SKIN:

skin-lipstick-mulaccosmetics

Rossetto nude dalla texture morbida e idratante, adatto per annullare il colore delle labbra, creando un look "effetto nudo".

MOU:

mulaccosmetics-mou-lipstick

WONKA:

mulaccosmetics-wacky-lipstick-wonka

rossetto cioccolato dalla texture lucida, adatto per dare un colore intenso alle labbra.

SORBET:

mulaccosmetics-lipstick-wacky-sorbet

rossetto arancio dalla texture  "pastello" e dal colore modulabile,adatto per esprimere ottimismo ed energia. 

PRETTY WOMAN:

mulaccosmetics-wacky-lisptick-pretty-woman

rossetto rosso, a base aranciata, dalla texture opaca, adatto per dare un colore intenso ed elegante alle labbra.

MARILYN:

mulaccosmetics-lipstick-wacy-marilyn

Rossetto rosso fragola dalla texture "pastello", adatto a esaltare le labbra con un colore che non passerà inosservato.

LILY:

mulaccosmetics-lipstick-wacky-lily

 

Rossetto lilla dalla texture "pastello", adatto per annullare il naturale colore delle labbra e renderle più candide e delicate.

SHOCK:

mulaccosmetics-lipstick-shock-wacky 

Rossetto rosa acceso dalla texture opaca, adatto per colorare le labbra in modo vivo e brillante.

FLAMINGO:

mulaccosmetics-wacky-lipstick-flamingo 

Rossetto fucsia dalla texture opaca, adatto a un look femminile e mai banale.

PULP:

 mulaccosmetics-lipstick-wacky-pulp

Rossetto viola freddo intenso dalla texture opaca, adatto alle labbra di chi ama i colori forti.

GUY:

mulaccosmetics-lipstick-guy-wacky 

Rossetto blu dalla texture opaca, con un tocco metallico, adatto per soddisfare la stravaganza e valorizzare l'estro.

HOPE:

mulaccosmetics-lipstick-wacky-hope

 

Rossetto verde dalla texture "pastello", adatto per chi vuole sulle proprie labbra un tocco di speranza.

 

Il prezzo dei rossetti è di 10,70 (in promozione) e di 11,90 a prezzo pieno. Potete acquistarli sul sito ufficiale: www.mulaccosmetics.com

 

Ecco il video di presentazione dei rossetti Mulac: