Arredare casa non è proprio un'attività semplice, anzi il più delle volte la scelta degli arredamenti può rappresentare un problema difficile da risolvere.

Ebbene si, arredare casa è un impresa vera e propria che sarà toccata ad ognuno di noi almeno una volta nella propria vita. In realtà quando parliamo di arredare casa non intendiamo soltanto cambiare gli arredamenti di tutta la nostra casa, cosa che ha senso quando siamo prossimi alle nostre nozze, oppure in caso di trasferimento da una città all'altra, ma anche la sostituzione degli arredamenti di una singola stanza, tipo cucina, oppure camera da letto, o ancora del bagno.

Il primo passo, indispensabile, per arredare casa è quello di poter far proprie una serie di idee di arredamento, magari acquistando riviste di settore, navigando su siti specializzati, ma anche consultando i cataloghi dei grandi store specializzati nell'arredamento casa.

Il passo successivo sta nell'acquisire il consenso, ed il parere, di amici e parenti, ma anche prendendo spunto dagli arredamenti delle loro case, cercando di distrecarsi nel migliore dei modi tra concetti legati all'arredamento moderno, living, vintage, arte povera e chi più ne ha, più ne metta.

 

 

La ricerca di un elemento di arredo unico ed innovativo, che possa farci distinguere dagli altri, ci riporta ad investire altro tempo, e l'attività di arredare casa diventa ancor più complicata, rischiando di sfociare in un inutile esaurimento nervoso, ma mai in un acquisto dettato dall'impulso del momento.

Inutile dirsi che arredare casa sia qualcosa di personale ed estremamente soggettivo, e di solito le persone si possono dividere tra coloro che scelgono l' arredamento di casa come elemento di accettazione da parte di amici e parenti, e persone che scelgono il loro arredamento seguendo i propri gusti, e non considerando eventuali pareri contrari di altre persone.

 

 

Al di là di questi consigli personali, è opportuno considerare alcune regole da tenere in considerazione quando si arreda casa, infatti se casa nostra si trova ad un piano rialzato, è preferibile non orientarsi verso un arredamento di stile antico oppure arte povera, poichè renderebbero l'ambiente molto cupo e buio, rispetto alla scelta verso un' arredamento moderno.

Altro consiglio da seguire riguarda l'utilizzo di mobili chiari, l'applicazione di piantane per abbellire l' ambiente, e l'utilizzo di quadri senza cornice alle pareti, quest'ultimo consiglio è da seguire se avete un' arredamento moderno.


Potrebbe interessarti pure: Il colore giusto per le pareti di casa

 

Chi di noi non ha mai almeno una volta nella vita espresso questo desiderio. Purtroppo ci troviamo in un momento socio-economico difficile, che non facilita questo passo: non a caso siamo stati definiti in passato "bamboccioni", o sbaglio?!?
Al che bisogna aggirare l’ostacolo, trovare il giusto compromesso tra le nostre esigenze/possibilità e ciò che il mercato/società ci offre.
Se non si è interessati ad affittare stanze o posti letto, che ci vedono costretti a condividere lo spazio della propria intimità con persone (probabilmente) sconosciute, si può optare per un LOFT. È "open space", uno spazio unico (precedentemente ad uso ufficio) e adattato ad uso abitativo: di piccole dimensioni, ma dal prezzo, se si cerca bene, economico e vicino alle nostre esigenze.
Navigando in rete ho notato la possibilità buona sia di un affitto (dai 500 ai 1000 euro) sia di acquisto (a partire da 130.000 euro), ovviamente i costi variano in base al quartiere e alla "tipologia" della casa. È possibile però trovare prezzi vantaggiosi anche in pieno centro: per esempio qui a Roma è possibile trovarne a prezzi convenienti sia a Rione Monti (dietro via dei Fori Imperiali) sia a via della Lungara (Trastevere).
E per quanto riguarda l’arredamento? Niente paura, Ikea ci insegna che anche una casa di 40 mq può essere fornita di ogni comodità: vi sarà capitato di vedere all’interno degli store "le case in miniatura" arredate con tutto il necessario dagli architetti del marchio svedese. Ebbene voi dovrete essere ispirati allo stesso modo. L’ingegno è la parola chiave.
Magari, se i soffitti alti ce lo permettono, possiamo optare per un soppalco, da adibire come stanza da letto o come studio; l’angolo cottura è la soluzione migliore per far confluire in un unico spazio due ambienti fondamentali della casa, la cucina e il salotto, punti di ritrovo e di condivisione.

 


Inoltre per dare un’illusione di spazi più ampi, possiamo aiutarci con la tinteggiatura delle pareti e lo sfruttamento della luce naturale: colori chiari e brillanti amplificheranno la percezione dello spazio.
Al contempo, possiamo utilizzare le tinture dai colori più sgargianti per delineare gli spazi all’interno dell’open space, così da guadagnare mq, sfruttando un escamotage utile a diminuire l’utilizzo di mobili "ingombranti".
Il loft permette alla nostra fantasia di viaggiare, di esprimersi liberamente senza freni.
Quindi se sentite il bisogno di indipendenza, di libertà cosa aspettate?

Cercate il vostro loft su misura.

 

Potrebbe interessarti anche: Il colore giusto per le pareti di casa