07 Feb

Come il Feng Shui arreda la casa

Scritto da  |

I principi di questa disciplina, come lo studio dei punti cardinali e l’abbinamento dei colori, offrono consigli utili per abitare la propria casa all’insegna dell’armonia. Il Feng Shui, applicato all’Interior Design, promuove una visione architettonica che raccoglie l’energia positiva, presente in un’abitazione, e la ridistribuisce in maniera ottimale tra tutte le parti della casa. Arredare casa diventa una scelta consapevole di organizzare gli spazi seguendo i flussi energetici, in modo da creare ambienti accoglienti, confortevoli e ordinati per chi li abita.

Feng shui 1

Questa filosofia risale a oltre 6mila anni fa ed è tuttora praticata nella Cina e ad Hong Kong, luoghi in cui il maestro di Feng Shui viene consultato quando si acquista un terreno o un edificio per avere un responso su eventuali energie negative legate alla disposizione di arredi, suppellettili e decorazioni che in questa disciplina hanno significati ben precisi. Ad esempio, i fiori come le orchidee devono essere sistemati a sud-ovest e simboleggiano l’amore e i figli, mentre i crisantemi sono associati a creatività, determinazione e lunga vita.

Per la disposizione degli arredi si preferiscono gli spazi quadrati (figura geometrica di riferimento) seguendo i punti cardinali da cui dipendono influssi di energia positiva o negativa: a est si è soliti posizionare il vetro e il legno mentre ad occidente è consigliabile posizionare materiali come il legno o la pietra. Vediamo come applicare questi principi.

 

I PUNTI CARDINALI E LA DISPOSIZIONE DELLE STANZE

Feng shui salotto

Nel Feng Shui, a ciascun punto cardinale è assegnato un significato preciso e le stanze devono essere orientate lungo determinate direzioni, se si vuole ottenere una disposizione armoniosa degli interni della casa. Ad esempio, il Nord e l’Ovest esercitano un effetto tranquillizzante e profondo, si addicono dunque alle stanze da letto che devono essere lontane dall’ingresso e dal bagno. L’Est simboleggia la crescita e il benessere, è ideale per la camera dei bambini o per la cucina. Il Sud, invece, viene associato all’attività, è il punto cardinale verso cui va orientato il soggiorno.

 

ABBINARE I COLORI

Feng shui colori

La scelta dei colori è influenzata dagli elementi naturali e dai punti cardinali. 

 

Rosso- Elemento Fuoco è un colore stimolante, aiuta l’apertura mentale, l’apprendimento, la saggezza e la forma fisica: è il colore ideale per la parte più sud e più calda della casa.

Arancio- Elemento Terra, suscita ottimismo e serenità, da posizionare a sud est.

Giallo- Elemento Terra aiuta molto nella concentrazione, nel mantenimento dell’attenzione, porta abbondanza, solidità e stabilità: è utile per le stanze mal illuminate e buie.

Verde- Elemento Legno è abbinato alla vegetazione e stimola il riposo, la tranquillità e la pace  utile per mantenere le relazioni sociali, può essere sistemato ad est.

Blu- Elemento Acqua in tutte le sue tonalità, è un colore estremamente rilassante, che aiuta l’introspezione e la concentrazione. Particolarmente adatto per il bagno proprio per il suo evidente rimando all’acqua.

 

Anche il bianco e nero corrispondono a delle particolari fonti di energia ed elementi, occorre saperli abbinare con particolare attenzione.

 

 Nero – Negazione del colore dona eleganza, mistero e rigore. Rimpicciolisce notevolmente gli spazi, toglie luce, ma utilizzato nei dettagli può donare degli accenti molto interessanti in ambienti dai colori neutri e con pochi contrasti.

Bianco – L’unione di tutti i colori trasmette ordine, pulizia, purezza. Molto spesso, soprattutto se utilizzato in grandi blocchi, può essere freddo, asettico e monotono. Tende a rendere un po’ bidimensionale la stanza, anche se aiuta notevolmente a illuminare e a ingrandire.

 

I colori opposti (complementari) abbinati rendono l’ambiente più energico, vivace e stimolante; l’abbinamento deve essere selezionato con attenzione, una scelta sbagliata può rendere lo spazio caotico e disordinato. Per un effetto monocromo, si utilizzano colori tendenzialmente neutri con poco scarto d’intensità e tonalità, rendendo lo spazio chic, adatto ad esaltare pochi pezzi d’arredo particolari.

 

CAMERA DA LETTO

Secondo la tradizione del Feng Shui, la camera da letto,  è la stanza più importante della casa perchè è qui che si coltivano i rapporti di coppia e si agevola il sonno ristoratore, per questo armonia ed equilibrio sono basilari, ma quali sono le regole da seguire per arredare al meglio questa stanza? Innanzitutto si consiglia di preferire l’illuminazione naturale e i letti con le gambe per far scorrere più facilmente l’energia positiva evitando specchi e oggetti in movimento. Altre regole riguardano i comportamenti da evitare come non guardare la televisione, ascoltare la musica.

 

Per quanto riguarda la posizione, la camera non deve mai trovarsi sopra la cucina e nemmeno troppo vicino alla porta d’ingresso. Fondamentale inoltre disporre il letto con la testata rivolta verso est in modo da sfruttare la luce e il calore del sole. Piante e oggetti in movimento sono fonte di energia negativa esattamente come gli specchi che tendono a disturbare il sonno, ecco perchè dovrebbero essere collocati nelle ante interne degli armadi.

Per quanto riguarda le tonalità con cui dipingere le pareti, via libera ai colori tenui come azzurro, rosa pallido, giallo paglierino, verde chiaro o beige, mentre per l’arredamento si usano materiali quali legno, metallo o pietra.

 

IL BAGNO

Il bagno è il luogo della casa deputato al relax, per questo deve essere predisposto ad accogliere la cura della persona per garantirne il benessere . I colori migliori per quest’ambiente sono il blu e l’azzurro in tutte le loro tonalità illuminati, possibilmente, da ampie finestre e specchi per sfruttare la luce naturale, facendo solo attenzione a non posizionarli uno di fronte all’altro per non disperdere l’energia positiva dell’ambiente; altri colori che possiamo aggiungere sono i verdi e i grigi usando asciugamani biancheria e tendaggi in queste tonalità. Elemento naturale predominante è l’acqua rappresentata da figure geometriche ondulate da riprodurre su piastrelle e ceramiche o con elementi d’arredo da forme sinuose e ondulate.

La posizione del bagno all’interno della casa dovrebbe essere a nord, mai adiacente alla cucina per via dell’antitesi con l’elemento del fuoco. Per raggiungere l’apice dell’armonia sarebbe ottimale collegare il bagno con la camera da letto per evitare la contaminazione di elementi diversi.

 

IL SALOTTO

Ampi soffitti, spazi rettangolari o quadrai per accogliere al meglio gli ospiti, illuminazione non eccessiva, il più naturale possibile, e selezionate decorazioni. Il salotto è il luogo in cui la famiglia si riunisce e coltiva rapporti con amici e parenti, elemento cardine dell’arredo, pertanto, è il divano da posizionare in modo da poter osservare l’ambiente, sempre a ridosso di una parete per proteggere le spalle, ma mai di fronte alla porta d’ingresso o vicino alle finestre per evitare correnti, per quanto riguarda eventuali poltrone o sedie, queste saranno posizionate in modo da non creare barriere per favorire la creazione di percorsi chiari consentendo così a chi ospitiamo di muoversi agevolmente.

Il salotto perfetto richiamerà i cinque elementi fondamentali del Feng Shui: la terra (dipingendo le pareti con tinte calde), il fuoco (con candele e colori accesi), il metallo (grazie a decori bianchi, oro, argento), l’acqua (con le tonalità blu e nere dell’arredo) e il legno (con i verdi e marroni e i materiali di sedie e mobili).

 

L’INGRESSO

L’ingresso è il biglietto da visita dell’intero alloggio perchè dà agli ospiti la prima impressione di ciò che troveranno nelle stanze successive. Dovrà essere sempre rivolto a sud perchè, secondo le regole del Feng Shui, è da lì che provengono le energie positive, da evitarne la collocazione a nord da cui si originerebbero energie fredde e poco creative.

La forma di quest’ambiente deve essere regolare, con pochi spigoli, rientranze e mobili imponenti, la porta dovrà essere rivolta verso l’interno in modo che catturi energie positive mentre uno specchio su una delle due pareti laterali e qualche pianta (simbolo di serenità e vita) possono rendere più accogliente l’ingresso.

 

LEGGI ANCHE: DARE VITA AGLI OGGETTI ATTRAVERSO LE ILLUSTRAZIONI, LA STORIA DI SIMONA (FOTO)

 

Letto 1555 volte Ultima modifica il Mercoledì, 04 Febbraio 2015 22:48
Vota questo articolo
(2 Voti)
Naomi Nasillo

Mi chiamo Naomi Nasillo, ho 25 anni e mi sono laureata lo scorso 19 Marzo 2013 in Scienze Strategiche presso l'Universtà di Torino (laurea triennale). Ho una passione per la scrittura e mi piacerebbe diventare giornalista.

 

Attualmente aspetto di iniziare a seguire la specialistica di Scienze strategiche per completare i miei studi e iniziare a lavorare nell'ambito diplomatico. Amo gli sport, faccio nuoto, d'inverno pattino sul ghiaccio e vado spesso in bicicletta;   ho molti hobby: leggere, cantare, cucire, dipingere, fare piccoli lavori di bricolage.
 
Mi piace stare a contatto con la natura e fare lunghe camminate in campagna e aiutare amiche/amici a scegliere il look giusto per le varie occasioni (sono la loro personal shopper!)