21 Mag

11 curiosità per capire il vostro Gatto

Scritto da  |

Quante di noi hanno un micio in casa? I nostri amici a quattro zampe ci allietano le giornate e spesso sono proprio loro i veri principi in casa.

Siamo però sicure di sapere proprio tutto sul nostro micio? Sappiamo leggere tutti i segnali, interpretare i loro atteggiamenti?

Gli scenziati ci dicono che il gatto è uno degli animali più complessi dal punto di vista comportamentale, con tante sfumature caratteriali e un'intelligenza molto spiccata, spesso da fare invidia a noi umani.

Per mettere alla prova le vostre conoscenze sul mondo felino, ecco allora una serie di curiosità, che non solo possono aiutarvi nella gestione del vostro micio, ma senza dubbio possono facilitarvi nella comprensione di certi segnali lanciati proprio dal vostro gatto.

Sapevate per esempio che non è ancora noto in che modo i gatti riescano a fare le fusa? Pare che questo sia dovuto alla vibrazione di una grossa vena che passa attraverso il diaframma. Ciò che invece è ben noto è che questo, è un indicatore molto importante per capire lo stato di salute del nostro micio. Le fusa sono il primo segnale che il micio appena nato lancia alla mamma gatta. Nel rapporto con il padrone sono naturalmente un gesto d'affetto, ma possono rappresentare anche una richiesta d'aiuto. Un gatto che fa fusa prolungate anche senza essere accarezzato potrebbe avere qualche problema che sta cercando di segnalarvi.

Sapete poi perchè il vostro micio strofina la testa contro la vostra mano? Per chiedere le coccole certo, ma non solo. I gatti infatti hanno sulla testa delle ghiandole odorifere che usano per marchiare il territorio. Così facendo vi dimostrano il loro affetto “marchiandovi” come proprietà privata!

Se dovete sgridare il vostro gatto non dilungatevi in inutili ramanzine, tutto fiato sprecato, non lo percepirebbe. Al limite potete tentare con un secco “NO”.

Ci sono poi tante curiosità che ci aiutano a capire il nostro micio.

 

curiosità-sui-gatti

 

  • Ecco 11 cose da sapere sul vostro amico a quattro zampe:
  1. I graffi tirati dal nostro micio servono per marcare il territorio e vengono quindi tirati sempre negli stessi punti. Ecco perchè la tavoletta tiragraffi va posizionata in un luogo della casa centrale, che il gatto riconosce come proprio territorio, altrimenti diventerà un inutile soprammobile. 
  2. Al contrario di ciò che comunemente si potrebbe pensare, il latte è consigliato solo per i cuccioli. I gatti adulti spesso sono intolleranti al lattosio.
  3. Quando il nostro gatto miagola, lo fa per attirare la nostra attenzione e per comunicarci qualcosa. Con i suoi simili infatti non miagola, ma utilizza altre forme di comunicazione.
  4. I gatti riescono a riconoscere i rumori familiari, come l'apertura di cancello, l'auto del padrone, il cigolio del portone di casa.
  5.  I gatti hanno un loro codice della strada: il micio che proviene da una strada larga ha la precedenza rispetto a quello che invece proviene una strada stretta.
  6. Mai disturbare un gatto mentre usa la lettiera, potrebbe destabilizzarlo o innervosirlo.
  7. Se il vostro gatto vi soffia dopo che avete anche solo accarezzato un altro gatto state tranquilli, è normale.
  8. Chi dice di essere allergico al pelo dei gatti non sa quello che dice. L'allergia infatti non si sviluppa al pelo, ma ad alcune proteine contenute nella saliva. Il micio leccandosi il pelo le deposita sul mantello durante la toletta.
  9. Dopo le scimmie ed i delfini, i gatti sembrano essere tra gli animali più intelligenti del pianeta terra. Il funzionamento del loro cervello è molto simile a quello dell'uomo
  10. E’ accertato che avere un gatto in casa giova alla salute. Se abbiamo dei bambini questi stando a contatto con cani e gatti avranno anticorpi molto più forti e saranno meno soggetti alle allergie nell'età adulta. Inoltre, ogni volta che accarezziamo il nostro micio, la pressione del sangue, il ritmo cardiaco e la conducibilità della pelle diminuiscono in maniera significativa. Questo ha quindi un alto valore calmante e rassicurante.
  11. Nella storia il gatto ha sempre avuto un ruolo predominante. In Egitto era considerato un animale sacro, al punto che, chi ne uccideva uno andava incontro alla stessa sorte. In Thailandia invece , durante l'incoronazione del re. Leggenda narra infine, che Maometto tagliò parte del suo mantello per non disturbare il suo gatto che ci stava dormendo sopra.

Per stare bene quindi? Niente di meglio che un gatto in casa! 

 

Ti interesserà pure: L'importanza di avere un Animale in casa

 

Letto 4391 volte Ultima modifica il Giovedì, 26 Giugno 2014 19:47
Vota questo articolo
(7 Voti)
Stefania Pianigiani

Nata a Siena, ho studiato e vissuto a Roma dove mi sono laureata in Lingue e Letterature Straniere. Dopo varie esperienze di studio e lavoro in diverse parti del mondo, all'età di 26 anni sono tornata a Siena, dove ho incontrato l'Associazione nazionale Città del Vino, dove da allora lavoro, collaboro attivamente anche con la rivista Terre del Vino. Appassionata di fotografia, turismo, equitazione, amo il mare, la moda, il buon vino e la buona tavola.