12 Mar

Il mood del sì: rassicurarsi prima del giuramento

Scritto da  |

Non ci sono tendenze,per designare un matrimonio. Ci sono gusto,stagionalità dei fiori e colori, ma soprattutto desideri. Il desiderio di creare un evento carico d identità…LA NOSTRA! Mantenendo un fil rouge chiaro, con i vari passaggi della nostra storia ,evitando cosi di omologarci alla moda del presente,presto passato. Si tratta di allestire il palcoscenico della nostra storia d amore ,che sia intimo o scenografico non importa..ciò che conta è far sentire ciascun invitato parte del romanzo. Non semplici comparse, ma farli avvalere di veri e propri cammei .

Delineare la nostra guida rossa con petali,candele e commenti..perchè bene o male purchè se ne parli no?! Allora facciamoli parlare di noi e facciamoli commuovere, perché ci vogliono bene e perché ci hanno visto litigare e crescere fino ad arrivare qui. Davanti all altare a giurarci fedeltà e rispetto. Due volti fondamentali dell amore,lo stesso che ci ha fatto scegliere il nostro uomo a volte negligente nei preparativi ,ma sempre innamorato della sua sposa.

Noi invece d altro canto con il nostro alverare di amiche e parenti tendiamo involontariamente a mettere nell ‘ombra la nostra dolce metà. Ma non è colpa di nessuno se il giorno è importante e la tensione è alle stelle.. Occorre solo tenere a mente poche cose ,ma fondamentali per rendevi sereni all alba del Si”. Ecco perché avere delle piccole attenzione per il proprio partner, anche pochi istanti prima del grande momento , aiuterà a tenere ben saldi i nervi.

mood si

1-WEDDING DIARY

Un consiglio molto sentito è far recapitare a poche ore dal matrimonio, un mini diario al rispettivo compagno ,in cui avete raccolto aneddoti e sensazioni del vostro percorso, della vostra vita insieme. Una collezione di ricordi che vi permetterà di affrontare l ansia che vi assalirà durante l attesa. Quell'attesa snervante che anticipa l incontro dei vostri sguardi ,pronti a sorreggersi ,fra tanti. Un gesto delicato ,che non solo vi conforterà e rassicurerà, ma vi farà sentire vicini nella momentanea distanza della preparazione.

 

mood del sii

 

2-“GRAZIE”

Sappiate ringraziare perché dopo il “ti amo”,”grazie” è la parola più potente che all interno delle dinamiche di una coppia, simboleggia rispetto e valore.

3-RIDERE OLTRE CHE SORRIDERE

Non perdete mai di vista l IRONIA,non abbiate paura di prendervi in giro,anche all altare dopo il complimento, la battuta vi strapperà quel sorriso naturale che sarà fonte di passione per il resto della vita.

Ma ora mettiamo tutti alla porta,perché è il nostro giorno e dobbiamo andarcene insieme,

verso un viaggio che ci metterà alla prova ,ma che ci darà grandi soddisfazioni .

 

Letto 281 volte Ultima modifica il Martedì, 13 Marzo 2018 10:32
Vota questo articolo
(0 Voti)
Aurora Tomassini

Sono nata a Roma nel '90 ho intrapreso da subito lo studio dell'arte, diplomandomi in catalogazione e restauro dei beni culturali.

Nutro da sempre la passione per ogni genere di colore e musica.

Il mio percorso formativo è iniziato con la pittura per poi sfociare nel campo della moda.

                 Pittrice

ATTIVITÀ:Visual merchandiser

                 Consulente d'immagine.

 

PECULIARITÀ:Ironia

                         Spiccata sensibilità creativa con il fiuto per le ultime tendenze

                         Emotività travolgente

Sito web: www.wedding-planner-roma.it
Altro in questa categoria: « Un San Valentino tutto per te