17 Feb

Consigli per un matrimonio economico

Scritto da  |

Matrimonio sì, Salasso No. 

I matrimoni con duemila invitati, megatema, mille portate al ristorante e bomboniere oltre a stressarti a mille sono old school. Certo, sposarsi con la crisi è una parola, ma d'altronde non si può rovinare il giorno più bello per mancanza di fondi. Voilà le dritte per un matrimonio in grande stile, ma risparmiando.

 

Seleziona gli invitati: conta circa che un matrimonio da 100 invitati ti porta a spendere sui 20mila euro. E' meglio fare un matrimonio di qualità che di quantità. E per gli inviti? Non c'è nulla di più invadente che andare in casa altri con confetti e invito triste e stampato in anonima busta. Manda una mail ai tuoi amici e parenti più stretti, quelli che guardano più al contenuto che alla forma: è la via più economica. Per tutti gli altri: cartoncini magari colorati e penna stilografica. Figurone assicurato.


Grazie, Internet: ci sono un sacco di siti che vi spiegano per filo e per segno come risparmiare senza rinunciare al "vostro giorno". Provate con http://www.nozzefurbe.com o con http://www.guidamatrimoni.com: i suggerimenti sono davvero valide. E per le techno addict, c'è anche l'app per iPhone (iWedding)!


Abito e fiori: punta principalmente sugli outlet, puoi tagliare fino a 400 euro ad abito. Ma il vero trend è l'abito a noleggio: con 300 euro ti porti a casa un Valentino o un Vera Wang. Tanto, tenerlo, è cosa per nonne ormai: lo riporresti in cantina e chi s'è visto s'è visto. E per i ricordi, ci sono le foto.


Bomboniere, quali: le bomboniere più gradite e più economiche sono quelle del mercato equo e solidale, con cui fai anche del bene. Gli invitati apprezzeranno molto. Oppure, addio al vecchio soprammobile (che tanto veniva cestinato) e sì a soluzioni utili e creative: dai sacchetti con dolci e cibi tipici, alla marmellata dell'agriturismo: tutto fa brodo e sicuramente sono più utili. Cimentarsi con il fai da te? s', se gli invitati sono al massimo 50!

 

matrimonio-economico


Torta, musica, fotografo: la wedding cake ha un costo non indifferente. Allora, sì a una torta scenografica ma a costi contenuti: per esempio, alzatine in plexiglas disposte a piramide con sopra muffin a tutti i gusti (preparati a casa, of course!) oppure un cuore fatto di pasticcini. Sbizzarritevi! Per la musica e il fotografo, bastano amici volenterosi e "smanettoni": fateli divertire improvvisandosi dj e fotografi. Bastano un pc con playlist, qualche cassa e macchina fotografica.


Rinfresco in grande stile: affittare una villa o un castello sarebbe sicuramente bellissimo. Ma se il conto corrente piange, sì al catering nel proprio giardino, se sufficientemente grande: USA style. Se vivete in un monolocale, puntate su un agriturismo invece che su noleggio location + catering: in mezzo al verde, e con menù semplici e nostrani che piacciono sempre (mille volte meglio che la novelle cuisine). Abbatterete quasi il 30% dei costi sul ricevimento.

In ogni caso, basta la creatività per ovviare il problema soldi: si possono trovare tantissime alternative che ci soddisfano. Auguri!

 

Letto 4327 volte Ultima modifica il Domenica, 17 Febbraio 2013 12:30
Vota questo articolo
(6 Voti)
Benedetta Manuka

Mi chiamo Benedetta Manuka.

Universitaria all’ultimo anno, studio scienze della comunicazione e d’estate mi diverto a fare l’animatrice, per viaggiare tanto e spendere poco. Vivendo in Italia sono ovviamente squattrinata ma con grandi sogni. Volevo scrivere un libro. Fare un Master in giornalismo. Viaggiare per il mondo, per scoprirlo. Comprare una mega macchina fotografica.

Possedevo 40 euro. Ho comprato le Winston Blu e ci ho pianto sopra. Così ho pensato di scrivere gratuitamente e aprire un blog. Magari un giorno mi permetterà di lavorare in una redazione, così da diventare direttore e poi... Ecco che ci risiamo. Sogni più ambiziosi di quelli di Bill Gates a 19 anni. Vado a prendere il Gewurtztraminer. Con il Brie e il pane. è stata la mia spesa di oggi e me la godo fino in fondo, va.

Sito web: themilanstoryteller.wordpress.com