25 Apr

Sesso, gli uomini non dicono mai di no anche se stanno male: ecco perché

Scritto da  |

Care amiche, avete mai pensato al fatto che gli uomini sono più propensi a fare sesso anche quando non godono di ottima salute, al contrario di noi donne? Ebbene un recente studio della McGill University di Montreal, condotto dal ricercatore canadese Jeffery Mogil e pubblicato sul Journal of Neuroscience, ha messo in evidenza che, anche in presenza di un dolore forte e straziante, i maschietti sono sempre interessati al sesso, mentre le donne, anche in caso di dolore minimo, preferiscono astenersi. In uno dei primi esperimenti che sono stati effettuati, i ricercatori hanno cercato di capire come il dolore potesse influenzare il desiderio sessuale dei topi.

 

In primis è stato verificato che maschi e femmine fossero interessati gli uni alle altre, salvo poi metterli sui lati opposti di una gabbia che è stata divisa nel mezzo. La parete divisoria conteneva fori troppo piccoli affinché i topi maschi potessero inserirvi i loro organi genitali, ma le aperture erano tali da consentire alle femmine di avvicinarsi ai maschietti desiderati. Ebbene, ne è emerso che le femmine passavano pochissimo tempo vicino alle aperture, che le collegavano ai topi maschi, in presenza di un dolore o fastidio che fosse anche minimo. I maschietti invece si comportavano allo stesso modo anche quando veniva ad essi iniettata una sostanza chimica nei genitali per provocare un dolore grande. Il desiderio sessuale, in tale caso, non diminuiva affatto. 

 

Per spiegare il comportamento delle donne, che non vogliono far sesso in caso di dolore, bisogna tener conto anche del fatto che il desiderio sessuale delle femmine è influenzato dal contesto e da fattori come fiducia in se stesse e paura. L’esperimento condotto sui topi dai ricercatori australiani evidenzia che la ragione di ciò sia però biologica. Il Dr. Mogil, autore della ricerca, ha affermato: 

 

Non sappiamo quanto la libido delle donne sia influenzata dal dolore. Se lo è in misura concreta, questo potrebbe essere il metodo naturale che utilizzano per evitare di rimanere incinte e di avere la responsabilità di allevare un bambino mentre sono malate. Gli uomini, al contrario, non hanno tali preoccupazioni. Per i maschi, una volta avvenuto il concepimento è finita, il loro lavoro è fatto”.

 

Letto 2745 volte
Vota questo articolo
(4 Voti)
Simona Vitale

Nata a Napoli nel 1982, amo la cultura, la legge e il giornalismo. Laureanda in Giurisprudenza, mi divido fra le mie grandi passioni sia nel lavoro che nella vita. 

 

Facebook: Simona Vitale