27 Dic

5 cose che non sai sui baci

Scritto da  |

Baciare è una vera e propria arte, e come ogni arte ha i suoi segreti. Scopriamo insieme quali sono i segreti del bacio

 

BACIARE RENDE PIU’ INTELLIGENTI

Uno studio effettuato dall’università del Texas rivela che quando si bacia per la prima volta una persona si diventa più intelligenti. Sheril Kirshenbaum che ha avviato questa ricerca afferma infatti: “ogni qualvolta iniziamo una relazione è un po'come imparare a cucinare o a guidare l’auto, acquisiamo nuove informazioni in grado di stimolare la crescita delle connessioni neuronali. Grazie al bacio, apprendiamo tantissime informazioni utili sul partner, ovvero come ci tocca, i suoi movimenti”.

 

BACIARE FA BENE ALLA SALUTE

 

Secondo i risultati di una ricerca effettuata dall’Università di Berlino, il bacio sarebbe un efficace rimedio contro lo stress, un vero toccasana per la nostra salute. Infatti la ricerca ha rivelato che gli uomini che sono soliti baciare la propria partner al mattino prima di affrontare la lunga giornata di lavoro, vivrebbero in media circa 5 anni in più rispetto a coloro che al contrario non lo fanno. Cio’ è dovuto, secondo gli psicologi, al buonumore generato dall’atto del bacio.

 

IL BACIO E LA LINGUA

 

Un bacio vero non è tale se questo non è intenso. Ma qual è la ragione per la quale l’uomo quando bacia una donna, avverte subito il bisogno di “incontrare” la lingua della partner? Secondo una ricerca effettuata dall’Università del Texas, la saliva dell’uomo sarebbe ricca di testosterone, il quale attraverso l’atto del baciare verrebbe trasmesso alla donna, che in questo modo viene sessualmente stimolata.

 

ATTENZIONE AI BACI CONTINUI

 

Baciare in maniera continua ed appassionata il proprio partner, al dire di una ricerca sviluppata dall’Università di Melbourne, sarebbe sintomo che quel partner vive una relazione “clandestina” e usi il bacio lungo e continuo come mezzo per non destare sospetti.

 

L’OLFATTO E L’ATTRAZIONE SESSUALE

 

L’olfatto gioca un’importante ruolo per quanto riguarda l’attrazione sessuale, poiché mediante questo le donne riconoscono quelli che sono i segnali biologici che è possibile rinvenire nell’odore naturale degli uomini. Ricordiamo a tal proposito uno studio effettuato dall’Università della Pennsylvania e il Darthmouth college, secondo il quale la donna sarebbe attratta dagli uomini che hanno un fattore MHC completamente diverso da quello proprio. Tale fattore si configura in un gruppo di geni che è strettamente collegato al nostro sistema immunitario, e controlla come questo ci difende dagli agenti esterni. In questo modo si garantisce ad una eventuale prole un sistema immunitario sano.

 

Letto 4210 volte Ultima modifica il Giovedì, 26 Dicembre 2013 23:35
Vota questo articolo
(5 Voti)
Speranza Capotortora

Studentessa di Scienze del Servizio Sociale all'Univerisità Federico II, coltivo la passione de giornalismo e, in particolare, mi tengo aggiornata sul mondo femminile e su argomenti che oscillano dalla moda, al make-up, dal benessere agli accessori più trendy.

 

Facebook: Speranza Capotortora